PERCHÈ SCEGLIERE DI FARE IL TIROCINIO ALL’ESTERO?

Come tutti sanno, il tirocinio è un’esperienza formativa che permette di fare esperienza nel mondo del lavoro. Ma, c’è dell’altro.
Se decidete di fare un tirocinio all’estero, avrete la possibilità non solo di viaggiare, ma anche di entrare in contatto con nuove culture, di migliorare le proprie abilità linguistiche, di sviluppare la propria autonomia e di iniziare ad avere dei contatti di lavoro in un contesto internazionale.
Solitamente, si tratta di un tirocinio non retribuito, ma in alcuni casi vengono assegnate delle borse di studio dalle Università o dei “rimborso spese”. Ciò che dovete sapere è che un tirocinio, per essere legale, deve essere garantito da un’istituzione che lo sponsorizzi. . L’istituzione è un ponte tra lo stagista e l’azienda e può essere un’università o un’ufficio di collocamento, e la sua funzione principale è quella di occuparsi di tutte le procedure burocratiche, in modo da tutelare gli stagisti durante questa esperienza.
Cercare un tirocinio all’estero non è un’impresa facile, poiche si deve essere capaci di scegliere tra molte occasioni. Quello che suggerisco di fare è controllare e mettere a confronto le diverse opportunità, e fare la migliore scelta, in base alle proprie preferenze. Per ogni progetto solitamente, ci sono una lista di paesi, e quindi tutto ciò che dovete fare è scegliere la destinazione; mentre prendete la vostra decisione è importante accertare le competenze linguistiche e le abilita professionali del lavoro. Dopo aver scelto l’azienda per cui vorreste lavorare, dovete solo inviare il vostro CV e la vostra lettera di presentazione.

Qualè l’azienda migliore dove fare un tirocinio?
Alcune persone preferiscono le grandi aziende, ma io credo le aziende medio-piccole siano le più adatte per una tale esperienza, così si ha la possibilità di fare pratica in varie mansioni, contrariamente a quanto succede in quelle grandi, dove gli incarichi saranno limitati ad un settore specifico.

Dove potete trovare le informazioni sulle compagnie?
Oggi giorno ogni compagnia ha un proprio sito internet, dunque prima di tutto, potete fare una ricerca su internet sui vari tirocini; inoltre, un altro modo efficace è consultare i giornali, le riviste di settore o gli annuari delle aziende, coma la Kompass e l’Europages.

Altre informazioni?
Generalmente, viene richiesta una buona conoscenza di almeno una lingua straniera, con un livello minimo di B1/B2.

Per concludere, fare un tirocinio è un’esperienza pratica di lavoro, che un’aggiunta significativa per migliorare le proprie competenze, la propria personalità e la propria conoscenza, tutti elementi utili per il vostro CV

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CAPTCHA Image

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

70,896 Spam Comments Blocked so far by Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>